+39 340 6648237 info@saluteamica.net

Ne avrai certamente sentito parlare o conosci qualcuno che ne soffre, ma cosa sai davvero sulla Parodontite?
Niente? Giusto qualcosa?
Allora te ne parliamo un po’ noi.
La parodontite è una malattia infiammatoria progressiva e cronica che va ad interessare i tessuti di sostegno del dente, ovvero gengiva, il cemento radicolare, il legamento parodontale e l’osso alveolare.
Secondo il Ministero della Sanità 23 milioni di italiani sono affetti da parodontite e molti di loro non la curano adeguatamente.
Nella maggior parte dei casi i suoi numerosi sintomi vengono confusi con altro e scambiati per fastidi passeggeri. Grave errore. Se:
• le tue gengive sono gonfie, doloranti, arrossate e sanguinano (ma se sei un fumatore potrebbero anche non sanguinare, la nicotina infatti limita il flusso sanguigno verso le gengive)
• adotti scorrette abitudini quali il fumo o la tua igiene orale non è accurata
• hai spesso l’alito cattivo
• avverti dolore durante la masticazione
allora dovresti prestare attenzione a quello che stiamo per dirti.
La parodontite va trattata tempestivamente e in maniera adeguata. Come?
Rivolgiti subito al tuo dentista e lui ti consiglierà il trattamento più indicato. Gli interventi sulla parodontite possono essere delle semplici detartrasi (rimozioni della placca e del tartaro), levigature radicolari (rimozione del tartaro sotto gengiva), trattamenti laser o innesti ossei a seconda dello stadio della patologia. La parodontite cronica è la sesta malattia più diffusa al mondo. Trattandosi di un’infezione cronica, determina una risposta infiammatoria variabile che, se non viene trattata, porta alla perdita dei denti e dell’osso circostante con conseguente deficit funzionale ed estetico per il paziente.
Correlazione tra parodontite e malattie sistemiche.
Vogliamo ricordarvi un’ultima cosa importante: secondo le più autorevoli associazioni mediche (società italiana di parodontologia, società italiana di diabetologia, società italiana di cardiologia) la presenza di parodontite in soggetti affetti da diabete o da malattie cardiovascolari induce un peggioramento della malattia sistemica ed un aggravamento dei sintomi. Questo è dovuto alla aggressività dei batteri della parodontite che possono entrare nel circolo sanguigno e raggiungere svariati organi, innescando una complessa risposta infiammatoria ed in ultima istanza aumentando la glicemia nel sangue. Inoltre, i pazienti che sono già interessati da queste importanti malattie sistemiche hanno un più alto grado di esposizione alle infezioni e pertanto subiscono maggiormente gli effetti della parodontite.